Confartigianato
I Musei dell Artigianato
18 Novembre 2018
CHI SIAMO Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area Immagine di Chiusura area
Sei in: Home » Il Territorio »San Doną di Piave
San Doną di Piave
stemma comunale municipio
Dati generali
Sup. : 778,307 Kmq
Abitanti: 36.887   
Densità: 450,5 Kmq 
sito ufficiale  


Imprese Artigiane 
attive al 31/12/2004: 
1015
    
                
+ 3.05 % rispetto 2003   
                + 3.78% rispetto 2002  
                + 7.29% rispetto 2001 
                + 8.91% rispetto 2000

abitanti:36.887 artigiani:1015 rapporto 1/36

Società di Capitali: 29
Società di Persone: 254
Imprenditori Individuali: 723
Altre forme: 9 
  
Fonte:  Infocamere al 31.12.2004


La Storia

Il territorio che circonda San Donà di Piave ha subito nel corso dei secoli consistenti trasformazioni per eventi naturali e ad opera dell'uomo.
Nel 1186 fu consacrata una cappella dedicata a San Donato dal cui nome cominciò ad essere indicata l'area circostante (villa Sancti Donati). Ma nel 1250 il Piave ebbe una piena catastrofica. In quella occasione il fiume deviò per un breve tratto spostando la cappella di San Donato dalla sponda sinistra a quella destra, quindi la chiesa restò separata dal suo territorio, che cominciò ad essere detto San Donato de qua de la Piave per distinguerlo da quello attiguo alla chiesa e cioè San Donato oltre la Piave (oggi Musile di Piave). Mussetta e San Donato ebbero in quest'epoca un'esistenza ben misera poiché vi furono guerre quasi continue.
Finite le varie lotte di potere, il territorio comunale non muterà più signoria e la sua riunificazione darà inizio ad un processo di risveglio che condurrà alla nascita di San Donà.
L'incremento della popolazione viene in parte attribuito all'assenza di alluvioni del Piave, che caratterizzò il XVIII secolo, ed alla diminuzione delle carestie e delle epidemie. Il maggior merito dello sviluppo del paese è però dovuto alla capacità ed alla intraprendenza della sua gente: sono stati i primi in tutto il Basso Piave a cercare il miglioramento dello sgrondo dei terreni sì da poter strappare nuove terre coltivabili alla palude.
Ai primi di giugno del 1797, fu istituita la Municipalità di San Donà e contemporaneamente il paese divenne sede di un Giudice di Pace…inoltre divenne il capoluogo di uno dei 15 cantoni del distretto di Treviso.
Finita l'epopea napoleonica e di conseguenza del Regno d'Italia, il Congresso di Vienna assegnò all'Austria il Veneto.
Gli anni correnti fra il 1871 e il 1915 segnarono la metamorfosi ambientale del territorio con il progredire della bonifica territoriale che, non solo rimpiccioliva l'area paludosa, ma trasformava le praterie in terreni coltivabili.
Nel 1917, durante la prima guerra mondiale, sei batterie aprirono il fuoco, furono 10 minuti d'inferno; 24 pezzi a fuoco accelerato martellarono San Donà ed in pochi minuti 1500 granate piovvero sul paese. Cominciò così il duro inverno nelle trincee fangose ma il peggior nemico fu la malaria. Le vicende belliche avvenute fra il novembre del '17 ed il novembre del '18 segnarono la completa distruzione dell'abitato di San Dona' ma i suoi abitanti non si abbandonarono alla disperazione, si rimboccarono le maniche e, senza aiuti esterni, iniziarono la ricostruzione delle case, ripresero la bonifica del territorio, ripristinarono le attività socio-economiche. Più avanti furono avviati il ripristino della viabilità intercomunale, la riattivazione del servizio ferroviario e immediata fu la ricostruzione del Municipio (fra il 1919 e il 1923) e così pure del Duomo.
La Seconda Guerra Mondiale distrusse in un batter d'occhio quanto costruito.
Il 29 aprile 1945, domenica, gli alleati entrarono a San Dona' segnando la fine di un drammatico periodo.
Oggi S.Donà è una moderna città operosa ed aperta verso un futuro di benessere.

Da vedere

Il Museo della Bonifica
La Galleria d'Arte Moderna
Il Parco della Scultura
La Festa di Primavera
La Fiera di Primavera
La Fiera del Rosario
La Festa dea Poenta
Il Parco Fluviale
Ricerca nel Sito

Area Riservata

User
Password
Vetrine dx
vai a tutti gli appuntamenti associativi  in calendario
Invia direttamente una mail al Presidente ...
I percorsi formativi dell'associazione
Visita le vetrine delle aziende associate ...
Vuoi trovare un'azienda per le tue necessitą ...
Le nostre attivitą, eventi, convegni ...
Per accedere all'archivio di Confartigianato Informa...
convenzione polizza auto per gli associati
Qualitą
COFIDI
eFare
Nuovo servizio in materia di ambiente e sicurezza
ultimo numero pubblicato periodico associazione
Il Mostro della Laguna
Assicurazioni Galesso
Agenda Metropolitana
Galesso & P.  Assicurazioni Galesso & P. Assicurazioni
Assistenza sanitaria Assistenza sanitaria
Tutte le Convenzioni
Data di Ultima Modifica: 30-10-2018 Powered by Q-web S.r.l.
Associazione Artigiani, Piccole e Medie Imprese del Mandamento di San Doną di Piave
P.IVA 02723740276 - C.F. 84002190274 - R.E.A. VE 29536
Via Perugia, 2 - 30027 San Doną di Piave - VE -Tel. 0421.3351 - E-mail: info@artigianisandona.it
Torre Di Mosto Eraclea Jesolo Ceggia Noventa di Piave Fossalta di Piave Musile di Piave San Doną di Piave Meolo Quarto d'Altino Torre Di Mosto Eraclea Jesolo San Doną di Piave Quarto d'Altino